Perché ti candidi?

Perché è l’ultimo anno e ho deciso di diventare più attiva nella politica del Manzoni. Tengo molto alla mia scuola e mi voglio impegnare per cercare di migliorarla visto che, a. mio avviso, negli ultimi anni è cambiata molto e sotto diversi aspetti è peggiorata.

Perché con questa lista?

Perché, anche se mi sono unita solo a Settembre, subito mi sono rivista nelle idee e proposte di Ivan, Serena e Nicola.

Che cosa significa per te la scuola?

A parer mio è un luogo molto importante per ognuno. Dovrebbe essere un posto accogliente e in cui ciascuno abbia la possibilità di esprimersi e di stare bene non solo perché la maggior parte del tempo la si passa in queste classi, ma soprattutto perché la scuola è fondamentale per la crescita di ogni individuo.

Del Manzoni che cosa ti piace e che cosa manca?

Mi piace lo spirito manzoniano, l’unione che c’è tra gli studenti e la volontà di andare oltre l’aspetto scolastico. Manca un po’ di pragmatismo per quanto riguarda il cambiare la scuola e il rapporto con i professori in generale. Il corpo docente e gli studenti sono poco legati. Secondo me dovremmo impegnarci di più per cambiare rotta.

Quali proposte porti avanti e perché in consiglio di Istituto?

La prima proposta è una campagna di sensibilizzazione all’ecologia, ovviamente non da soli ma unendoci all’altra lista e a tutta la scuola. Questo aumentando la capillarizzazione della raccolta differenziata e dei bicchieri in carta, ne abbiamo già parlato con la preside. In un momento come questo il tema dell’ambiente è fondamentale.

La seconda proposta riguarda il coinvolgimento del corpo docente: creare dei corsi extracurriculari tenuti dai professori su argomenti fuori dal programma, anche per cambiare un po’ la prospettiva che di solito si ha nei confronti dei docenti. Non sono solo persone che ci giudicano dietro la cattedra attraverso i voti ma sono persone colte che hanno molto da insegnarci. In consiglio di istituto perché mi sembra il luogo migliore dove proporre queste idee.

Figure di riferimento, personaggi a cui ti ispiri?

Nessuno in particolare, ma devo dire che, se penso al mio percorso scolastico, la mia professoressa di Storia e Filosofia, che non è più al Manzoni, mi ha aiutato ed è stata importante per me sia come professoressa che come adulto che potesse insegnarmi qualcosa oltre alle sue materie.

Canzoni e libri preferiti e odiati?

Mi piace molto Bob Dylan mentre non mi piace il punk e il metal. Il mio libro preferito è “Orgoglio e Pregiudizio”.

Che cosa cerchi nel partner?

Fiducia, rispetto, sincerità. Relazione stimolante.

Personaggio famoso con cui passeresti una giornata?

Henri Cartier Bresson, che è un fotografo.

Citazione preferita?

“Chi è dappertutto non è in alcun luogo” di Seneca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...